Regione Veneto

A.A.A. Ditte per l’acquisto di un automezzo per trasporto disabili cercasi

Pubblicato il 18 dicembre 2018 • Comunicati stampa

Comune di Rosà in prima linea alla ricerca di partner per dotare di un autoveicolo allestito per il trasporto di persone diversamente abili, lo staff a supporto dei Servizi sociali.
L’Amministrazione comunale è impegnata da diversi anni con il progetto Mobilità Garantita volto ad assicurare lo spostamento a persone svantaggiate qualora siano in difficoltà a recarsi autonomamente in strutture mediche e presidi sanitari. In particolare, dal 2010, è stato messo a disposizione, attraverso la stipula di un contratto di comodato con una ditta esterna specializzata nel settore (ed il supporto di 37 ditte locali), un mezzo allestito per il trasporto di utenti con carrozzina. Nel 2014 un secondo veicolo è stato messo a disposizione con il supporto di 28 ditte locali. Tale contratto è in scadenza nel prossimo anno.
«Grazie all'esperienza acquisita in questi anni - spiega l’assessore ai Servizi sociali, Elena Mezzalira - vogliamo fare un passo in avanti, ovvero diventare interlocutori diretti e privilegiati delle ditte del territorio che accetteranno la nostra proposta di diventare partner nel nostro progetto di mobilità sostenibile. Siamo convinti che questi servizi siano sempre più importanti in una logica di lungo periodo, considerando l'ormai inesorabile invecchiamento della popolazione e l’incremento delle persone che vivono da sole».
L’acquisto del mezzo sarà sostenuto attraverso la vendita di spazi pubblicitari di diverse dimensioni, posti sulla carrozzeria del veicolo, alle aziende che risultino interessate e sensibili a questa iniziativa a sostegno delle fasce più deboli. In questi giorni le aziende del territorio stanno ricevendo la proposta di intervento.
«Un servizio di grande valore ed utilità sociale che nel corso degli anni è cresciuto tanto da segnare una media di 10 mila chilometri all’anno – spiega il sindaco, Paolo Bordignon - Ma un mezzo senza volontari non può far strada e qui il mio ringraziamento va a quei cittadini che si mettono a disposizione degli altri accompagnandoli settimanalmente non solo a visite e terapie ma anche permettendo loro di usufruire di servizi come le attività del Centro Diurno Anziani.»
Numeri alla mano annualmente vengono percorsi in media oltre 10 mila km e usufruiscono del servizio circa una ventina di persone, con un numero di trasporti settimanali che oscilla tra i 5 e i 10. I trasporti vengono effettuati principalmente per terapie e visite specialistiche, accompagnamento dal medico di base, prelievi del sangue. Inoltre il mezzo viene utilizzato per diverse iniziative come la Festa Anziani e il progetto Estate Sicura. Saltuariamente il servizio è utilizzato anche da persone più giovani, come nel 2013 quando è stato garantito il trasporto per il CREC ad un bambino con disabilità. Per maggiori informazioni scrivere a c.zolin@comune.rosa.vi.it