Regione Veneto

Semaforo verde per il tratto di ciclabile sulla SS 47. Per la sicurezza stradale spesi oltre 2 milioni di euro

Pubblicato il 12 luglio 2019 • Comunicati stampa

Le piste ciclabili, ma più in generale la sicurezza stradale a difesa soprattutto delle categorie più deboli quali pedoni e ciclisti, sono sempre state al centro dell’attenzione dell’azione amministrativa del sindaco Paolo Bordignon e della sua Squadra.

Un attento studio correlato da una precisa programmazione ed una ricerca costante di finanziamenti hanno permesso, nei sette anni di governo cittadino, di investire nel capitolo della sicurezza stradale, 2.120.000 euro. Gli interventi hanno interessato 17 diversi siti tanto del Capoluogo quanto delle Frazioni con nuovi passaggi pedonali, tratti di pista ciclabile ma anche nuove rotatorie e rettifiche di curve quali le recenti sulle SP 58 e SP 59. Un’azione costante che corre in parallelo allo sviluppo del Paese e alle richieste di mobilità sostenibile con Rosà che vanta ora una rete di oltre 50 km. di piste ciclo-pedonali tra loro collegate e dallo scorso anno mappate ed inserite, con opportuna segnaletica ed omologazione della Scuola Italiana Nordic Walking, nel Nordic Walking Park Le Rose.

Tra i nuovi percorsi, con un investimento di 450 mila euro, spicca la ciclabile di Borgo Tocchi che da nord, ai confini con Cassola, collega ora alla zona impianti sportivi ed al centro del Paese. Ad arricchire questo intervento, la Giunta comunale, nella seduta di lunedì e dopo l’approvazione di ANAS titolare della Strada Statale, ha dato il via libera al progetto per i lavori di realizzazione di un percorso in sicurezza lungo la SS 47 “Valsugana” che dalle Scuole immetterà nella ciclabile che conduce agli impianti sportivi.

Un intervento di 97 mila euro lungo la parte est di via Cap. Alessio per una interconnessione di un centinaio di metri dal passaggio pedonale presente all’uscita del parco (che verrà traslato poco più a sud), alla ciclabile all’ingresso del cimitero. Inizio dei lavori, dopo il bando previsto nelle prossime settimane, entro il mese di settembre 2019.

«Abbiamo preso l’impegno con i cittadini di accrescere la sicurezza nelle nostre strade – spiega il sindaco, Paolo Bordignon – e stiamo mantenendo la promessa nell’intero Territorio. Sicurezza prima di tutto e poi, nel caso di piste ciclabili, occasione per vivere la nostra Rosà in modo salutare. Molti la sera amano passeggiare nell’intreccio di piste godendo percorsi lontani dalle auto. Sono da poco sorti i gruppi di cammino con ritrovo ai campanili del Centro e delle Frazioni per un’iniziativa apprezzata e subito partecipata.»

Lavori invece terminati in zona Ca’ Minotto con l’Amministrazione che è intervenuta con il rifacimento e messa in sicurezza della pista ciclo-pedonale lungo la Strada Regionale 245 “Della Castellana”. Con il contributo di 100 mila euro del Ministero dell’Interno è stato posto il nuovo manto nei 750 metri di pista, sostituiti alcuni cordoli danneggiati e sistemati i pozzetti e la tombinatura di un tratto di fosso irriguo.

«Con il termine di questi lavori – prosegue il Sindaco – la pista è stata rimessa a nuovo per un collegamento sicuro a Rossano. La nostra attenzione ora si sposta in un progetto di grande portata ma attediamo la conferma di un nuovo contributo per esporre l’intero intervento.»