Febbre West Nile

Pubblicato il 11 agosto 2022 • Ambiente , Ecologia , Emergenza , Salute

Febbre del Nilo Occidentale: raccomandazioni di protezione individuale contro i vettori.

Per ridurre il rischio di infezione di WNV, la misura preventiva più efficace che ognuno di noi può attuare è quella di proteggersi dalle puntura di zanzare.

Al fine di minimizzare questo rischio è fortemente raccomandato adottare più misure di prevenzione e nello specifico:

  • all’aperto dal crepuscolo all’alba, periodo di maggiore attività delle zanzare, indossare indumenti di colore chiaro che coprano la maggior parte del corpo (maniche lunghe, pantaloni lunghi);
  • all’aperto, utilizzare repellenti cutanei per uso topico, in ogni caso è necessario utilizzarli con moderazione ed attenersi scrupolosamente alle norme indicate nei foglietti illustrativi dei prodotti repellenti; non utilizzarli sulle mucose o su regioni cutanee in presenza di lesioni e porre particolare attenzione al loro impiego sui bambini e donne in gravidanza e in allattamento.
    Per maggiori informazioni consultare la guida “Scelta e corretto utilizzo dei repellenti cutanei per zanzare” disponibile a questo link;
  • alloggiare in ambienti dotati di impianto di condizionamento d’aria o, in mancanza di questo, di zanzariere a tutte le finestre e porte d’ingresso;
  • nel solo caso di presenza di zanzare in ambienti interni, utilizzare spray a base di piretro o altri insetticidi per uso domestico, oppure utilizzare diffusori di insetticida elettrici, areando bene i locali prima di soggiornarvi.

Maggiori informazioni sono anche reperibili anche a questa pagina web del nostro portale.