Comunicati Stampa

Fine settimana con il Festival degli Aquiloni

Sabato e domenica la 10ª edizione del festival internazionale

1703Aquiloni

Primavera alle porte, tempo di far volare gli aquiloni in cielo. Sabato 18 e domenica 19 marzo, nella zona delle Piscine comunali, si terrà il decimo Festival internazionale degli aquiloni “CON IL NASO ALL’INSÙ” organizzato dalla Pro Loco di Rosà, con la collaborazione dell’Amministrazione comunale, della Protezione Civile, delle Associazioni Alpini e Donatori di sangue nonché di numerosi volontari.

«Abbiamo appena chiuso i carri mascherati, ora ci sono gli aquiloni per arrivare poi alla Festa dell’asparago – ha spiegato questa mattina in conferenza stampa il sindaco, Paolo Bordignon – Questa festa è l’unica del Territorio sia per qualità che per afflusso di gente e quindi impegnativa anche per l’Amministrazione comunale. Alla Pro Loco va il nostro plauso per il lavoro che stanno facendo, perché aggiungono ad ogni evento un aspetto sociale e per questa costante crescita che si son dati assieme a noi ed anche alle altre Associazioni coinvolte e Categorie economiche. Siamo aperti ad ogni formula di collaborazione purché ci sia l’obiettivo di far crescere il Paese. Un grazie anche alle Aziende del territorio che contribuiscono per un segno di vicinanza».

Il Festival prenderà il via sabato mattina alle ore 10 con il volo collettivo degli aquiloni tanto amatoriali quanto dei professionisti. Nel corso della giornata sarà attivo il laboratorio didattico ed artistico rivolto ai più piccoli per insegnare loro l’arte del costruire un buon aquilone e lo spazio coperto con la mostra fotografica ovviamente sugli aquiloni. Ma l’attenzione sarà però tutta per la sera quando alle 21 si accenderà la “Magia nella Notte” con il volo di aquiloni e mongolfiere di carta illuminati e sorprese ancora top secret.

«Decimo anno ovvero due cifre che per noi è “tanta roba” – spiega Claudio Comunello presidente della Pro Loco – perché tutto è nato da un gruppo di amici ed ora, dopo un percorso importante, siamo arrivati a questo grande evento. È un Festival molto atteso ed a me piace dire che si torna sempre dove si sta bene e per questo molti aquilonisti, volentieri e tutti a loro spese, tornano a Rosà. Aspettiamo tanto pubblico e per il decimo anno abbiamo realizzato anche la maglietta ufficiale.» La direzione artistica del Festival è stata affidata a Guglielmo Linares e al suo gruppo ''Teste per aria''. Un ringraziamento è andato anche alla famiglia Bizzotto per la messa a disposizione dell’area verde a ridosso delle Piscine.

Domenica dalle 10, accanto ai tanti aquiloni degli appassionati che vorranno vivere in prima persona l’evento, troverà spazio il volo di aquiloni acrobatici e lancio in volo di caramelle e palloncini e molto altro. Nella due giorni sarà attivo un punto ristoro gestito quest’anno dalla locale sezione degli Alpini presente questa mattina nella persona del capogruppo, Mario Baggio. Prevista la presenza di un centinaio di aquilonisti provenienti dall’intera Penisola e per la prima volta dal Vietnam, dalla Cina ed anche da India, Francia, Belgio, Germania, Austria ed Olanda. Grande attesa per lo spettacolo serale considerato tra i più particolari dell’intero panorama delle manifestazioni di settore. 

Primavera alle porte, tempo di far volare gli aquiloni in cielo. Sabato 18 e domenica 19 marzo, nella zona delle Piscine comunali, si terrà il decimo Festival internazionale degli aquiloni “CON IL NASO ALL’INSÙ” organizzato dalla Pro Loco di Rosà, con la collaborazione dell’Amministrazione comunale, della Protezione Civile, delle Associazioni Alpini e Donatori di sangue nonché di numerosi volontari.

«Abbiamo appena chiuso i carri mascherati, ora ci sono gli aquiloni per arrivare poi alla Festa dell’asparago – ha spiegato questa mattina in conferenza stampa il sindaco, Paolo Bordignon – Questa festa è l’unica del Territorio sia per qualità che per afflusso di gente e quindi impegnativa anche per l’Amministrazione comunale. Alla Pro Loco va il nostro plauso per il lavoro che stanno facendo, perché aggiungono ad ogni evento un aspetto sociale e per questa costante crescita che si son dati assieme a noi ed anche alle altre Associazioni coinvolte e Categorie economiche. Siamo aperti ad ogni formula di collaborazione purché ci sia l’obiettivo di far crescere il Paese. Un grazie anche alle Aziende del territorio che contribuiscono per un segno di vicinanza».

Il Festival prenderà il via sabato mattina alle ore 10 con il volo collettivo degli aquiloni tanto amatoriali quanto dei professionisti. Nel corso della giornata sarà attivo il laboratorio didattico ed artistico rivolto ai più piccoli per insegnare loro l’arte del costruire un buon aquilone e lo spazio coperto con la mostra fotografica ovviamente sugli aquiloni. Ma l’attenzione sarà però tutta per la sera quando alle 21 si accenderà la “Magia nella Notte” con il volo di aquiloni e mongolfiere di carta illuminati e sorprese ancora top secret.

«Decimo anno ovvero due cifre che per noi è “tanta roba” – spiega Claudio Comunello presidente della Pro Loco – perché tutto è nato da un gruppo di amici ed ora, dopo un percorso importante, siamo arrivati a questo grande evento. È un Festival molto atteso ed a me piace dire che si torna sempre dove si sta bene e per questo molti aquilonisti, volentieri e tutti a loro spese, tornano a Rosà. Aspettiamo tanto pubblico e per il decimo anno abbiamo realizzato anche la maglietta ufficiale.» La direzione artistica del Festival è stata affidata a Guglielmo Linares e al suo gruppo ''Teste per aria''. Un ringraziamento è andato anche alla famiglia Bizzotto per la messa a disposizione dell’area verde a ridosso delle Piscine.

Domenica dalle 10, accanto ai tanti aquiloni degli appassionati che vorranno vivere in prima persona l’evento, troverà spazio il volo di aquiloni acrobatici e lancio in volo di caramelle e palloncini e molto altro. Nella due giorni sarà attivo un punto ristoro gestito quest’anno dalla locale sezione degli Alpini presente questa mattina nella persona del capogruppo, Mario Baggio.

Prevista la presenza di un centinaio di aquilonisti provenienti dall’intera Penisola e per la prima volta dal Vietnam, dalla Cina ed anche da India, Francia, Belgio, Germania, Austria ed Olanda. Grande attesa per lo spettacolo serale considerato tra i più particolari dell’intero panorama delle manifestazioni di settore.