Comunicati Stampa

Rosà è ufficialmente Comune Europeo dello sport 2011

A Bruxelles la delegazione rosatese ha ricevuto l'importante riconoscimento

 

    

 
Ros_Citt_sport_2011

Il Parlamento Europeo di rue Wierts a Bruxelles ha ospitato nel tardo pomeriggio di martedì la cerimonia di consegna delle bandiere di “European Capital, City e Town of Sport 2011”. L’Amministrazione comunale di Rosà era presente con l’assessore allo sport Ermenegildo Lando, gli assessori Paolo Bordignon e Paolo Zuin ed in rappresentanza delle società sportive cittadine Alessandro Simioni primo dirigente del Calcio Rosà. Assente per impegni parlamentari il sindaco on. Manuela Lanzarin. Alla delegazione rosatese si è aggiunta ad inizio cerimonia anche l’on. Mara Bizzotto, l’europarlamentare bassanese anch’essa presente nella capitale belga sede delle varie istituzioni comunitarie.
La cerimonia si è tenuta in una sala nell’ala C del Parlamento Europeo poco sopra il celebre emiciclo che accoglie i lavori plenari dei parlamentari europei. Un’aula che è risultata di scarsa capienza visto il gran numero di persone presenti tra parlamentari europei che hanno voluto assistere alla celebrazione, sindaci, assessori e giornalisti al seguito.
A fare gli onori di casa salutando i presenti (i discorsi erano tradotti in inglese, italiano e spagnolo) sono stati l’on. Mario Mauro, MEP e Presidente Onorario ACES Europe e l’europarlamentare Silvia Costa componente della commissione Cultura ed Istruzione. Con loro il prof. Gian Francesco Lupattelli Presidente ACES Europe che ha introdotto al termine del suo discorso le bandiere per le due nuove capitali Europee. Dopo Dublino insignita per l’anno che va a chiudersi, il testimone passa per il 2011 a Valencia presente con l’energico sindaco Rita Barberà Nolla che nelle sue parole ha esaltato la forza della città spagnola che ospita grandi eventi sportivi di caratura internazionale (Vela, Moto GP, Formula 1 ed Atletica Indoor solo per fare alcuni esempi) ed Istanbul che sarà Capitale Europea dello sport per l’anno 2012 (presente con Sindaco, un Ministro ed il capitano della nazionale di basket).
Sono seguiti i riconoscimenti per le Città con una popolazione tra i 25 mila ed i 500 mila abitanti: Limerick, Nice, North Lanarkshire, Puertollano e per l’Italia Treviso, Trieste ed Adra. Per tutti la consegna della targa, della bandiera, foto e discorsi di rito.
Rosà è stata chiamata tra le Town, ovvero tra i comuni con massimo 25 mila abitanti. Indubbiamente emozionato l’assessore allo sport Ermenegildo Lando chiamato a sostituire il sindaco on. Manuela Lanzarin che ha sottolineato nelle sue parole l’importanza di questa onorificenza per l’intero paese. Saranno per il 2011 “European Town of Sport” per l’Italia tra le altre anche Albisola Superiore, Bellaria Igea Marina, Boario Terme, Pino Torinese e Peschiera Borromeo.
La cerimonia di oltre due ore si è conclusa con la formalizzazione dei titoli “European City of Sport 2012” che vedranno in corsa Pescara, Charleroi, Firenze, Preston e Viterbo. Da evidenziare che alla cerimonia erano presenti i rappresentanti di tutti i comuni o città europee interessate, a testimonianza di come il riconoscimento è stato accolto al meglio.
“Rosà è un’eccellenza per lo sport – ha commentato a margine della cerimonia Claudio Gallo componente del CdA di Coni Spa e di Aces Italia – e questo lo abbiamo visto quando abbiamo fatto la visita di ispezione (il 29 e 30 aprile 2010 ndr). Questo riconoscimento va innanzitutto a premiare un’attività fatta in questi anni ma deve essere anche un punto di partenza per migliorare uno status che è già ottimo perché quando si arriva a conseguire questa onorificenza non si può essere che già in una situazione di preminenza. I complimenti vanno a tutta l’Amministrazione comunale perché ha saputo creare un’eccellenza di primordine.”

VAI AL SITO UFFICIALE DI ACES